Prevention and Care of Common Kidney Diseases at Single ClickL'incidenza di patologie renali sta aumentando molto velocemente. Partecipa alla missione per prevenire e curare problemi renali.

« Table of Contents

Capitolo 9: Insufficienza renale acuta

Topics
  • Insufficienza renale acuta
  • Sintomi
  • Diagnosi
  • Trattamento
  • Prevenzione

Cos’è l’insufficienza renale acuta?

Nell’insufficienza renale acuta la riduzione o la perdita delle funzioni renali avviene entro un breve periodo (ore, giorni o settimane) ed è temporanea, quindi di solito reversibile.

Quali sono le cause dell’insufficienza renale acuta?

L’IRA può derivare da varie cause, di cui le principali sono:

  1. Ridotto apporto di sangue ai reni dovuto a severa disidratazione causata da diarrea, da perdita di sangue, da innalzamento o crollo della pressione sanguigna dovuti a diverse ragioni.
  2. Severa infezione, severa malattia o in seguito ad un’operazione chirurgica importante.
  3. Blocco repentino del passaggio dell’urina, i calcoli renali sono la causa più comune di ostruzione delle vie urinarie.
  4. Altre importanti cause sono: malaria causata da Plasmodium falciparum, leptospirosi, morso di un serpente velenoso, alcune malattie renali, gravidanza, complicazioni ed effetti collaterali di alcuni trattamenti medici (FANS, aminoglicosidi, mezzi di contrasto radiologici, ecc.)

Sintomi di insufficienza renale acuta

Nell’insufficienza renale acuta, la funzione renale peggiora in un breve periodo, portando ad un rapido accumulo di prodotti di scarto e ad uno sconvolgimento dell’equilibrio dei liquidi e dell’equilibrio elettrolitico. A causa della repentina interruzione della funzione renale, il paziente

L’insufficienza renale acuta è una rapida, ma di solito temporanea perdita delle funzioni renali.

sviluppa sintomi precoci e significativi. Il tipo di sintomi e la loro severità differiscono da paziente a paziente.

  1. Sintomi dovuti a condizioni preesistenti (diarrea, perdita di sangue, febbre, freddo, ecc.) che causano insufficienza renale.
  2. Diminuzione del flusso di urina (nonostante il flusso resti normale in alcuni pazienti). La ritenzione idrica causa gonfiore alle caviglie o ai piedi e aumento di peso.
  3. Perdita di appetito, nausea, vomito, singhiozzo, fatica, letargia e confusione.
  4. Sintomi severi e pericolosi per la vita come affanno, dolore al petto, convulsioni o coma, vomito di sangue, battito del cuore irregolare dovuto all’alto potassio.
  5. Nello stadio iniziale dell’insufficienza renale acuta alcuni pazienti non presentano sintomi e la malattia viene individuata accidentalmente quando vengono fatti gli esami del sangue per altri motivi.

Diagnosi dell’insufficienza renale acuta

Molti pazienti con l’insufficienza renale acuta mostrano sintomi non specifici o sono asintomatici. Quindi nei pazienti con malattie che possono causare insufficienza renale acuta o in caso di minimo dubbio riguardo ai sintomi, si deve sempre sospettare ed investigare per l’insufficienza renale acuta.

La diagnosi di insufficienza renale viene confermata dagli esami del sangue (aumento della creatinina e dell’urea nel sangue), dalla misura del flusso ematico renale, dall’esame delle urine e dall’ecografia. Nei pazienti con insufficienza renale acuta per valutare cause, complicazioni e progresso della malattia vengono prese in considerazione la storia dettagliata, gli esami e altre analisi.

I sintomi dell’ insufficienza renale acuta sono dovuti sia a cause scatenanti che a problemi renali severi.

Trattamento dell’insufficienza renale acuta

Con le cure appropriate l’insufficienza renale acuta può essere curata completamente in molti pazienti. Tuttavia il trattamento improprio o ritardato di una insufficienza renale severa può essere mortale.

Le misure principali per gestire l’insufficienza renale acuta sono:

  1. Correzione o trattamento delle cause dell’insufficienza renale;
  2. Terapia farmacologica e misure di supporto;
  3. Consigli alimentari;
  4. Dialisi.

1. Correzione o trattamento della causa dell’insufficienza renale

  • L’identificazione e il trattamento della causa scatenante è l’aspetto più importante della gestione dell’insufficienza renale acuta.
  • Il trattamento specifico delle cause scatenanti come ipotensione, infezioni, ostruzione delle vie urinarie, ecc. è essenziale per il recupero dall’insufficienza renale.
  • Tale terapia previene un ulteriore danno al rene e di conseguenza permette di recuperare la funzione renale.

2. Terapia farmacologica e misure di supporto

  • L’obiettivo è quello di sostenere i reni e di prevenire o curare eventuali complicazioni.
  • Trattare le infezioni ed evitare l’utilizzo di farmaci che sono tossici e dannosi per il rene (ad esempio FANS).
  • L’uso di diuretici. Farmaci come furosemide aiutano ad aumentare il volume delle urine e a prevenire il gonfiore del corpo e l’affanno.
Nell’ insufficinza renale acuta con un trattamento adeguato il rene di solito recupera completamente
  • La terapia di supporto: vengono somministrati farmaci che aiutano a correggere la pressione sanguigna bassa o alta, a controllare la nausea ed il vomito, a tenere sotto controllo i livelli di potassio nel sangue, a ridurre l’affanno e a controllare le convulsioni.

3. Consigli alimentari

    Un’appropriata restrizione dietetica previene o riduce i sintomi o le complicazioni dell’insufficienza renale acuta.
  • Una assunzione di liquidi controllata. L’assunzione giornaliera di liquidi deve essere pianificata, tenendo conto del volume delle urine e dello stato dei liquidi corporei. Solitamente la restrizione di liquidi è necessaria per prevenire l’edema e le complicazioni quali l’affanno.
  • Restrizione dell’apporto di potassio. Bisogna evitare alimenti ricchi di potassio come per esempio frutta, succhi di frutta, frutta secca, ecc. per prevenire alti livelli di potassio nel sangue (iperkaliemia), una seria complicazione dell’insufficienza renale acuta che può mettere in pericolo la vita del paziente.
  • Restrizione dell’apporto di sale. La restrizione del sale aiuta a ridurre la sete, l’edema e complicazioni come la pressione alta e l’affanno.
  • Fornire una nutrizione e un apporto calorico adeguati.

4. Dialisi

In alcuni pazienti con insufficienza renale acuta può essere necessario sostituire per un breve periodo la funzione renale con la dialisi (rene artificiale) fino a quando il rene recupera la sua funzione.

Che cosa è la dialisi?

La dialisi è il processo artificiale per riprodurre le funzioni del rene

Nell’ insufficienza renale acuta se la terapia farmacologica vene effettuata precocemente e correttamente il rene può recuperare senza dialisi.

danneggiato. Aiuta a mantenere in vita persone con insufficienza renale grave. Le funzioni più importanti della dialisi sono la rimozione degli scarti, la rimozione del liquido in eccesso e la correzione di acidosi e di disturbi elettrolitici. Esistono due tipi principali di dialisi - emodialisi e dialisi peritoneale.

Quando è necessaria la dialisi nell’insufficienza renale acuta?

La dialisi è necessaria in alcuni pazienti che presentano una forma grave di insufficienza renale acuta, nei quali i sintomi e le complicazioni dell’insufficienza renale acuta aumentano nonostante un’adeguata gestione conservativa della malattia. La dialisi permette di mantenere buone condizioni di salute nonostante l’insufficienza renale grave. Un severo sovraccarico di liquidi, un’iperkaliemia incontrollabile, una grave acidosi sono le indicazioni più frequenti di dialisi nell’insufficienza renale acuta.

Per quanto tempo è necessario il trattamento di dialisi nell’insufficienza renale acuta?

  • Alcuni pazienti con insufficienza renale acuta hanno bisogno di un supporto di dialisi (emodialisi o dialisi peritoneale) temporaneo, fino al recupero della funzione renale.
  • I pazienti con insufficienza renale acuta di solito guariscono entro 1- 4 settimane, durante le quali hanno bisogno del supporto di dialisi.
  • Un concetto sbagliato è pensare che se la dialisi viene eseguita una volta in pazienti con insufficienza renale, dovrà successivamente diventare una necessità costante. Un ritardo nell’inizio di dialisi a causa della paura di dialisi permanente può costituire un pericolo per la vita dei pazienti con insufficienza renale acuta.
La dialisi puo essere necessaria solo per pochi giorni, tuttavia un ritardo nel trattamento di dialisi puo essere pericoloso per la vita del paziente

Prevenzione dell’insufficienza renale acuta

  • Il trattamento precoce delle possibili cause ed il controllo frequente della funzione renale in tali pazienti.
  • La prevenzione di ipotensione e la sua correzione rapida.
  • Evitare farmaci nefrotossici e trattare l’infezione e la riduzione del volume urinario rapidamente.
wikipedia
Indian Society of Nephrology
nkf
kidneyindia
magyar nephrological tarsasag